martedì 28 ottobre 2008

Sfide Alessandra-Alessia e Iacopo-Arturo

A partire da domenica abbiamo assistito alle prime due sfide di canto tra sessi diversi, due uomini e due donne e con due esiti diversi, uno a favore della scolara e uno a favore dello sfidante. Partiamo dunque dalla prima cioè dalla sfida tra Alessandra ed Alice che si sviluppa secondo i canoni normali ovvero attraverso due canzoni, una italiana e una straniera e attraverso i rispettivi "cavalli di battaglia". La prima canzone è "Chasing Pavement" di Adele, una canzone dai contenuti sentimentali che racconta una lotta interiore di una donna sofferente a causa di un amore finito. La novità rispetto ad altre canzoni che siamo abituati ad ascoltare è che la colpa di questo fine è della donna stessa che dunque non sa affatto con chi prendersela se non con se stessa. Qui si sviluppa una lotta razionale con i propri sentimenti che gli impongono di pensare ancora a tutti i suoi sbagli anche se la mente sa bene che questo non gli restituirà alcunché. La storia ci suggerisce dunque una linea interpretativa fatta da freddi ragionamenti e da una certa durezza anche aggressiva nei confronti di se stessi. Diciamo che basti riguardare i video e si nota a prima vista come dietro l’interpretazione di Alessandra ci stiano proprio questi sentimenti che la canzone suggerisce, una prima parte ragionata con punte di disprezzo e una seconda parte(l’inciso) più aggressiva dove si intuisce anche bene che in realtà l’inciso è tutto costituito da domande e non da affermazioni. Al contrario pare che Alessia non abbia ben compreso il senso della canzone e che sia solo concentrata alla esecuzione del brano, visto che la canzone si muove tutta su uno stesso piano dove addirittura in certi momenti compaiono punte di allegria innocente, stile ragazzina High school musical che cozzano totalmente con quanto detto. Passiamo all’esecuzione del brano parlando di intonazione. Alessia risulta tendente a calare in modo leggero in un po’ tutto il brano ed in più si vede proprio bene che sulle note più basse veloci la ragazza quasi si ingolfa con il fiato tralasciando importantissimi passaggi bassi che vengono del tutto sacrificati .Viceversa Alessandra esprime tutti i passaggi bassi in modo corretto senza tuttavia sacrificare la parte alta. Anche la sua esecuzione non è comunque esente da piccoli errori con qualche nota crescente nell’inciso e qualche nota calante nella strofa. Parlando di colore Alessia mostra diverse difficoltà sugli alti. Il portamento delle O infatti è quasi sempre aperto e si notano alcune bruttissime A molto di gola e schiacciatissime per le quali l’inciso risulta gridato e antiestetico per tutto l’andamento .Anche Alessandra ha dei problemi su questo stesso inciso ma quantomeno tampona un po’ con la sua timbrica naturale piuttosto scura e con un bellissimo portamento delle E. La seconda canzone è "Piccolo Uomo" di Mia Martini. Il significato di questa stupenda canzone presenta delle similitudini con quella precedente. In questo caso però c’è un tentativo di risolvere il problema in modo diverso ,cercando di convincere l’uomo in questione a dimenticare il problema…ciò significa che nel testo abbiamo il sentimento della speranza che rende tutto il contesso molto più dolce e rivela tutte le debolezze della fanciulla .Abbiamo quindi una linea interpretativa quasi opposta che mette in evidenza proprio la debolezza e la preghiera quasi ossessiva della donna nei confronti dell’uomo amato. L’interpretazione cambia ma Alessia no e persiste nel suo stile abituale, mentre Alessandra entra perfettamente anche qui nel contesto soprattutto nella strofa che personalmente ha suscitato in me una bella emozione. Passando anche qui all’esecuzione si vede come ci siano delle incertezze nella strofa in particolare in quella di Alessia che mostra grossolane imprecisioni che si confermano con il proseguire del brano su un crescente "vivere" e su diverse calanze generalizzate. Alessandra ha una voce molto tremolante all’inizio ma poi si sistema difendendosi poi sulle note più lunghe con dei vibrati di modulazione e con numerose variazioni che restano però bene in tema. Migliora il colore delle E e delle O con eccezione di una particolare bruttura su un "perderò" .Le A restano brutte da ascoltare in quanto sempre abbastanza schiacciate. Molto meglio Alessandra con le A che talvolta però si aprono di scatto soprattutto in carenza di fiato(attitudine abbastanza normale).I cavalli di battaglia confermano un po’ tutte le qualità ed i difetti delle ragazze per cui non mi soffermo anche perché si nota come le due conoscano bene queste canzoni. Vince Alessandra abbastanza nettamente sia secondo rudy zerbi sia secondo me Comunque c’è da dire che Alessia non era affatto male e avrebbe tranquillamente vinto se avesse sfidato Pamela o Silvia(che ancora deve trovare un suo mondo).

La seconda sfida è molto più anomala in quanto come ben sappiamo è una sfida estemporanea nella quale la sfida si basa sui cavalli di battaglia e su una canzone con testo "gobbato" (che orrore…).Ma d’altronde le logiche del programma sono queste per cui un po’ con imbarazzo cercherò di analizzare un po’ questa sfida che come è facile aspettarsi è talmente piena di errori da essere complicato estrapolare qualcosa di caratteristico dei ragazzi. Sappiamo ormai tutti come Iacopo sia molto carente sia dal lato tecnico che vocale e le sue performance non mentono. Il suo cavallo di battaglia presenta tutti gli errori della prima volta, cioè assenza di impostazione, tutto aperto e urlato e molto impreciso per l’intonazione. Certo il disastro assume toni colossali nel brano "Adesso tu" di ramazzotti. Il brano è molto bello e racconta di un problema generazionale che sposta i valori da quelli dei sentimenti a quelli dell’individualismo. Nel mezzo c’è un amore che consentirebbe di dimenticare lo scempio, ma proprio per non cadere nell’individualismo è sempre sottolineato come esistano persone meno fortunate di lui che ancora pagano quello che sta accadendo .Purtroppo Iacopo distrugge completamente la canzone non badando completamente all’interpretazione e l’esecuzione stessa è orribile. Addirittura molte note sono direttamente stonate(e poi sulla nota stonata ci sono ulteriori calanze e crescenze alternate).La canzone è come al solito interamente gridata per cui non ha davvero senso di parlare di colore. Si capisce facilmente come non sia particolarmente complicato fare meglio…ed infatti Arturo fa indubbiamente meglio ma anche lui commette obbrobri non indifferenti. Nel cavallo di battaglia si confonde con la tromba e continua a sbagliare poi successivamente con la voce lanciando talvolta acuti molto aperti brutti da vedere anche visivamente. per fortuna ha una voce abbastanza scura e si salva quindi timbricamente. Nella seconda canzone almeno cerca di interpretare seppure forzando un po’ ma questo è abbastanza normale con un testo gobbato dove tra l’altro ci si deve sforzare a leggere. La precisione c’è così come ci sono molte imprecisioni ma mi sono piaciute alcune variazioni e alcune dinamiche. Vince chiaramente Arturo e la scuola ha un nuovo cantante che farà comodo al sole…metto la sua scheda iniziale

Arturo: Arturo presenta delle belle doti vocali molto scure seppure non sia dotato di un timbro particolarmente raro, un po’ come Francesco . è un ragazzo abbastanza intonato a cui piace lo stile blues e che si lascia andare in dinamiche interessanti…non respira bene e tende a forzare e a schiacciare gli alti. Caratteristica fondamentale è a mio avviso una bellissima espressione del volto e una particolare sensibilità…penso che crescendo possa diventare molto molto bravo. Secondo me la brutta sfida organizzata dagli autori lo penalizza molto ma credo che si rifarà subito domenica prossima.

3 Comments:

conlednere said...

Bravo gabrix. Non sempre condivido il tuo pensiero in generale, però quando fai queste analisi approfondite sui cantanti, divento proprio pazza di te (non ti prendo in giro, è proprio vero). Mi piacerebbe che i professori si esprimessero in questo modo (magari non così approfonditamente) per farci capire i motivi che li spingono a preferire uno piuttosto che un altro. Invece danno sempre l'impressione di scegliere come facciamo noi profani e cioè per simpatia e gusto personale.
Poi non so se le tue analisi sono esatte al cento per cento ma io le prendo per buone perché non sono assolutamente in grado di contestarle.
Posso solo dire che a me è piaciuta molto Alessandra e che quindi sono contenta che abbia vinto. Nel caso di Jacopo devo dire che non mi piaceva la sua voce ma ancor meno mi piace Arturo. Io ho sentito che stonava pure lui e poi non sopporto la tromba (e a dire il vero, non ho sopportato nemmeno la sua sceneggiata di gioia alla Salsetta). Insomma Arturo non mi piace e avrei preferito, tutto sommato, che restasse Jacopo che peraltro è stato molto dignitoso nella sconfitta.
Per il resto questa sfida estemporanea è davvero una cosa orrenda. Come puoi andare a valutare l'interpretazione di un pezzo cantato per la prima volta e con il gobbo stile karaoke? Perché fanno di tutto per far fare brutte figure a questi ragazzi e per abbassare il livello qualitativo delle esibizioni?
Per non parlare delle prese in giro dei professori che parlano tanto: ti mettiamo in sfida così possiamo lavorare meglio per una settimana, ecc... e poi liquidano una persona così senza neanche dargli la possibilità di prepararsi come si deve e fare almeno una figura decente. Vergogna.

Cartina4Blu. said...

Gabrix

Come al solito sei impeccabile , dici sempre cose esattissime e come ti ho detto le dici con congnizione di causa!!! ...

Mi alzo in piedi dalla mia sedia e ti faccio un applauso , una STANDING OVATION ...

Bhe la sfida tra ALESSANDRA e ALESSIA è stata la sfida , per me , che ha aperto questa edizione di AMICI8 ... La voce di ALESSANDRA mi piace un casino e reputo che lavorandoci bene su tutte le canzoni , lei potrebbe fare sempre una BELLISSIMA figura in tutte le canzoni ... e poi ha un maestro che crede in lei , LUCA JURMAN , colui che nn ha mai sbagliato nella sua vita in fatti di talenti perchè sbagliare nn è concesso in questo ambiente!!! ...

La sfida tra IACOPO e ARTURO nn l'ho vista , ma ho visto alcuni video!! ... Ora io dico come si fa a non sapere una canzone così bella come "Adesso Tu" ??? ... Da anni la cantano ad Amici e questi ragazzi nn la sanno??? ... Mamma mia!!! ... C'è bisogno anche del gobbo!!!! ...

Per quanto riguarda le imprecisioni , devo ammettere che ci stanno (sto parlando di alcune imprecisioni nn di tutte) perchè il ragazzo che canta e che è in sfida è messo sotto pressione dall'ansia e dal terrore e quindi ci possono stare ... Anche JURMAN dice che in un live certi errori possono succedere!!! ...

Ciao!!! ...

RoRo said...

Mi ero quasi persa il tuo pezzo!
Meno male che non è successo!