giovedì 31 gennaio 2008

La posta del blog

Ragazzi, ammetto che questo "hobby" sta diventando sempre più entusiasmante. Controllo la mia casella di posta e trovo un interessantissima mail di una nostra lettrice che scrive una considerazione sulla puntata di oggi ricca di spunti di dialogo che credo porteranno a uno scambio di opinioni formativa. Riporto di seguito il testo integrale.

Vorrei solo esprimere la mia personale opinione sull'atteggiamento tenuto da Marta (di Amici) nei confronti degli insegnati di canto (Grazia di Michele e Fabrizio). Chi scrive non è una persona d'altri tempi o un'anziana bigotta ma una ragazza di trent'anni che faticosamente cerca di insegnare giorno dopo giorno un briciolo di educazione ai suoi due bambini che, se pur piccoloi, dimostrano di averla recepita meglio di quanto Marta non abbia mai fatto nei suoi vent'anni di vita. Io credo che il programma condotto da Maria de Filippi sia un esempio di quanto esistano ancora dei giovani non solo dotati di talento ma anche di voglia di impararare , di determinazione e di umiltà. Il giovane "sbruffone", ineducato, presuntuoso dovrebbe a mio avviso non meritare di appartenere a quella scuola in primis per un motivo fondamentale: i ragazzi di Amici costituiscono un esempio, se così si può chiamare, o comunque un modello di riferimento per tutti quei giovani che hanno il sogno di affermarsi nel mondo dello spettacolo e che desiderano farlo sfruttando le loro capacità ed accettando le critiche o i giudizi negativi di chi ne sa più di loro. Marta ha dimostrato , nel suo recente intervento ma anche nel corso delle puntate precedenti, di non possedere nè il dono dell' umiltà, nè quello del rispetto verso gli insegnanti che, anche se possono ,in quanto esseri umani, sbagliare, meritano comunque di avere di fronte dei giovani rispettosi ed educati. Non ci possiamo stupire che nelle scuole "normali" ci siano giovani che si permettono di insultare, denigrare o addirittura malmenare professori quando il messaggio che viene trasmesso da un noto programma televisivo seguito per lo più da giovani propone come comportamento accettabile e normale quello di Marta.Ci tengo infine a sottolineare che nutro profonda stima nei confronti di Maria de Filippi sia come conduttrice televisiva che come persona e che credo nella serietà e nella professionalità di tutti coloro che collaborano con lei nei suoi diversi programmi televisivi. Credo quindi che sia necessario un intervento per impedire che il disdicevole comportamento di Marta possa ripetersi e per ribadire , una volta di più , l'importanza dell'educazione come strumento principale attraverso cui relazionarsi con gli altri.
Chicca
Cara Chicca, non posso che essere d'accordo con te. Sono il primo che desidera un programma fatto solo di esibizioni e di sani momenti di vero relax tra i ragazzi e invece vedo un programma sempre più ricco di polemiche. Polemiche che la maggior parte delle volte sfociano in litigi nei quali non si mantiene il rispetto reciproco e, a partire dall'anno scorso, nella fattispecie tra insegnante e alunno. Marta ha sicuramente una predisposizione alla polemica e forse spinta anche da ciò che sempre ha voluto Maria De Filippi, ossia "Siete liberi di dire sempre ciò che pensate", lei non si controlla nemmeno quando c'è da fare una critica ad un insegnante.
Ora, senza voler giustificare le sue azioni, cercherò solamente di trovare le cause che possono aver portato Marta a dire certe cose. Come più volte ribadito anche in puntata lei non si sente apprezzata, considerata e vede nell'atteggiamento dell'insegnante un pregiudizio ingiustificato nei suoi confronti. Da questo credo che scaturisca la sua determinazione a auto difendersi.
Resta vero che ci sono modi e modi, limiti ai quali bisogna attenersi per non cadere nella maleducazione e soprattutto, loro, dovrebbero tener conto di ciò che dici te, ossia che rappresentano un esempio per tanti giovani, quindi più di altri dovrebbero controllarsi.
Ringraziando Chicca per il suo intervento vi invito a commentare.

Grazie

22 Comments:

baciodiparma said...

Questo messaggio che ne cita un altro offre tantissimi spunti di riflessioni, verissimo.

Concordo con entrambi ma incolpo più gli autori che Marta di tutto questo. Ormai sono stati lasciati appositamente a briglie sciolte anzi, di più, sono proprio incentivati nell'inveire contro un compagno e ora addirittura contro un professore.
Un professore che, quest'anno, mostra un volto che già dall'anno passato si intravedeva.
Le maschere sono state gettate e gli esempi sbagliati arrivano tanto dagli alunni maleducati quanto dagli insegnanti con le loro preferenze palesate.
In questo contesto Marta mette in pratica quello che gli stessi autori vogliono protrarre. Se non ci fosse lei, ci sarebbe qualcun'altro di altrettanto puntiglioso e poco educato.

In fondo sono ragazzi, il freno deve essere dato loro subito e senza indugio. Offendi? Molto bene, sei fuori dalla scuola.
Eppure si pensa a punire la dimenticanza di un cellulare, o di un lettore mp3.

Vogliono fare insegnare la disciplina per gli oggetti tralasciando quella umana.

Un bell'esempio non c'è che dire...

Isab1987 said...

guardate,per me marta è stata molto maleducata... e questo è un fatto certo, sicuramente nn piacevole.
eppure seè arrivata fin a tal punto aveva motivi validi per incavolarsi e sostenere le sue ragioni.. anche se ha preso la via sbagliata.

ciaooooo

Antoniohbk said...

mi meraviglia anche che se ne parli di questi episodi quando alla fine non è altro che quello che gli autori del programma vanno a cercare, non voglio con questo fare una critica ad Amici perchè io per primo lo seguo ogni santo giorno, però la serietà, della quale mancanza si accusa tanto gli alunni, manca in primis negli insegnanti.
Il comportamento di Grazia di michele nei confronti di gente come marco è inaudito, cioè lei parla dall'alto del suo ritrovarsi a fare l'insegnante li perchè in vita sua ha fatto solo una canzone buona e basta. Per non parlare di Palma che non sa proprio cosa significhi essere imparziale e spronare un cantante,ma pensa solo ad entrare in competizione con l'unica persona seria ovvero Jurman. Sulla Celentano neppure mi esprimo tanto è ridicola ed io sono un ballerino quindi le sue bagianate mi fanno davvero rivoltare lo stomaco.

lea said...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
lea said...

Sono assolutamente d'accordo con la persona che ha scritto il post originale.Giorni fà proprio sulla posta del blog, consideravo la maleducazione e la scostumatezza di Marta (ma anche Marco, in maniera più ridicola è della stessa risma).
Con questo non voglio dire che gli insegnanti siano stati ineccepibili.
Ma come la sig. del post originale anche io sono una mamma attempata, ma non bigotta.
Quando andavo a scuola i miei insegnanti li chiamavo per nome e quindi non c'era un rispetto troppo di riverenza,ma un rispetto dovuto al ruolo, il mio di allieva e dei professori come insegnanti.
Di certo non mi sarei mai sognata di controbattere UN INSEGNANTE a brutto muso e con tale e ignobile arroganza.
Ma poi, mi chiedo, chi di noi non ha dovuto subire durante la propria carriera scolastica l'ingiustizia di veder prendere i voti migliori da qualcuno (che a ragione o torto), ritenevamo non al nostro stesso livello di preparazione?
Io ricordo ancora quando lo stesso compito di matematica, completamente copiato,diede a me e ad altre un 6 e alla ragazza a cui lo avevo passato e ad altre l'8.E la cosa si ripetè per diverse volte nel triennio.
Come avremmo dovuto reagire? Inondando come fanno certi vandali la scuola di acqua? come riportato tempo fa dalla cronaca?
Quello che valevamo lo abbiamo dimostrato poi alla maturità con la commissione esterna (in matematica ebbi 8)e ricordiamo ancora oggi con un amaro sorriso le ingiuste preferenze della prof.
Ma vi posso assicurare che almeno una volta è capitato a chiunque.
Ma l'insegnante è pur sempre un insegnante e non bisogna per gerarchia mai trattarla come un nostro pari.
Le azioni disciplinari poi che fine hanno fatto?
A mio tempo per esserci permessi di commentare il metodo di insegnamento di un'insegnante (notoriamente con problemi psichiatrici) durante un'assemblea d'istituto, il preside ci sospese tre giorni con l'obbligo di frequenza, voi direte...embè?
Beh, ci abbassò la media di condotta in pagella e a qualcuno ancora più indisciplinato la abbassò a tal punto che non gli venne data l'ammissione alla maturità. Voi direte che quella era tirannia, ma vi posso assicurare che a distanza di 15 anni dalla maturità, noi ci incontriamo a cena con tutti i nostri professori circa ogni 3 anni, assolutamente senza rancore.
La disciplina si insegna sia direttamente che indirettamente, perchè se mio figlio che ha 10 anniche vede il programma, mi dice che agli insegnanti Di Michele e Palma, Marta, Marco, Cassandra e Maria Luigia dovevano tirargli dietro la sedia, io da genitore rifletto e mi metto in discussione sul mio di insegnamento educativo che è meno forte dell'insegnamento che recepisce da certi soggetti che l'educazione probabilmente non l'hanno mai avuta.
Scusate se il post è kilometrico.

Saidy said...

Io mi trovo in una posizione di mezzo, sono ancora una studentessa universitaria, e fino a ieri frequentavo il liceo, ma do lezioni di recupero a diversi ragazzi e con molta probabilità il mio futuro sta nell'insegnamento.
Nella mia classe c'erano prima di tutto professori provocatori che 'incitavano' il ragazzo alla risposta, al litigio, alla maleducazione. Capisco bene che l'alunno non dovrebbe mai superare certi limiti, l'educazione e il rispetto nei confronti di un adulto, e in particolar modo di un adulto educatore che si trova alla stregua di un genitore, sono fondamentali, ma spesso si dimentica quando poco 'umani' alle volte siano gli insegnanti, e quanto i ragazzi possano sentirsi esasperati da questa superbia e saccenza che deriva dal semplice fatto di essere un 'prof'.

Comunque Marta, così come anche Antonino, per dirne un altro, sono cattivi esempi tanto quanto gli insegnanti, come è già stato detto, io da alunna non avrei avuto quella reazione, ma non so fino a che punto avrei subito senza difendermi o replicare. Grazia ha dimostrato sin dall'anno scorso di essere così: ha dei preferiti, lo palesa, bistratta gli altri, ditemi voi fino a che punto un ragazzo può subire questa discriminazione.
Mentre Jurman, pur avendo scelto la squadra dei blu per Marco, ora dà lezioni singole anche alle altre cantanti, facendo in modo che queste credano nelle loro potenzialità, così dovrebbe fare un bravo insegnante. E sono sicura che parlerà bene di tutti indistintamente.

Da professorina non terrei mai questo atteggiamento con uno dei miei ragazzi, forse perché ho circa la loro età, ma tento sempre di essere comprensiva, e quando non capiscono una cosa o vanno male in un compito in classe, riesaminianando il compito, cerco prima di tutto di mettere in discussione quello che io ho trasmesso loro e non l'impegno di questi nello studiare. E tento di farmi voler bene da tutti e di voler bene a tutti, anche se alcuni li apprezzo più di altri.

Ps: ieri qualcuno mi diceva che non dovevo frequentare questo blog poiché c'erano solo ragazzi (e io ho solo 19 anni eh), invece a quanto pare c'è gente di tutte le età con cui poter parlare, mi fa molto piacere :)

Saidy said...

In questo video che vi sto linkando, alla fine Jurman fa il predicozzo a tutti i ragazzi sulle discussioni che ci sono state, non fa nomi ma sostiene che devono comportarsi in maniera artistica ed essere UMILI, dentro e fuori la scuola e con tutti.
Ora ditemi voi se non è un signore.

http://www.youtube.com/watch?v=ufY2Fa8qpy8

Nandolina said...

Onestamente da quando guardo Amici sono sempre rimasta un po' scandalizzata dal comportamento di certi alunni -ho 26 anni e non 200!-
Riconosco che ciò che sostiene Sandy sia verissimo: talvolta i professori provocano e si meritano di essere "riportati all'ordine", ma l'educazione sta innanzitutto nel rispetto dei ruoli... perchè questo è un semplice contesto scolastico, quindi il ruolo di "supremazia" lo ha un professore, allargando però il bacino si vanno a toccare dei meccanismi sociali molto più delicati.
Detto questo non voglio comunque giustificare gli errori d Grazia o Palma, che sono tutto tranne che persone impeccabili...
E anche baciodiparma ha ragione: tutto questo è creato ad arte dagli autori, ma come ci sono elementi come Francesco che non subiscono tali induzioni, ce ne sono purtroppo altri come Marta&Co che rispondono prontamente... il motivo è la scarsa educazione di base, la mancanza totale di umiltà e di obiettività nel giudizio sulle proprie capacità e, a parer mio, anche la scarsa intelligenza nel non rendersi conto di essere soltanto pedine manovrate, parte di un sistema... che la LIBERTA' di dire ciò pensano è soltanto un MEZZO usato dagli autori per fare spettacolo.
E a ISA1987 vorrei dire che non è necessario abbassare la testa e subire per non sfociare nella maleducazione, le opinioni si possono esprimere in mille modi e toni differenti, se ci si sente trattati ingiustamente è possibile chiarirsi elegantemente. Il professore "ha sempre il coltello dalla parte del manico":
EDUCATO ed INTELLIGENTE è colui che lo capisce e che cerca di trarre beneficio da ciò che comunque questi gli trasmettono, senza mai passare dalla parte del torto contrapponendosi arrogantemente a loro...
Marta non perdeva le sfide perchè non amata da Grazia e Palma, ma perchè meno brava nelle esibizioni, che poi loro non fossero estremamente professionali questo è un altro discorso, avrebbe dovuto continuare a dare il massimo e sfruttare gli insegnamenti- da lei definiti preziosi- di Jurman senza buttar letame addosso a chi ha i mezzi per danneggiarla... senza rovinarsi la faccia con questi comportamenti da cui non trarrà alcun beneficio.

Saidy said...

Purtroppo Marta è una caso limite, è indisponente con tutti, professori e colleghi di scuola.
Quando frequentavo il liceo e non ero d'accordo col parere dell'insegnante riuscivo a esprimermi tranquillamente e a far valere le mie idee, ma questo obiettivo si raggiunge solo dopo essersi conquistati la stima e il rispetto di tutti i docenti, sia per la preparazione che per l'educazione.

Se Marta se alla fine di ogni sfida avesse detto 'mi impegnerò maggiormente la prosisma volta' invece di 'non sono d'accordo ho fatto meglio io', e poi avesse parlato privatamente del suo disagio al professore, non sarebbe arrivata a questo punto. Esprimere le proprie idee sempre ma in maniera pacata e soprattutto in privato (non pubblicamente come più volte ha fatto).
Credo che nei suoi atteggiamenti i professori abbiano visto manie di protagonismo ed egocentrismo (e non a torto direi, voleva diventare un nuovo caso).
Con questo non voglio dire che sia necessario fare il lecchino col professore, ma fargli capire che se ne rispetta l'autorità e che comunque non si vuol prevaricare sul suo ruolo è un bene solo per se stessi.

Prendete Susy come esempio, non ha seguito le orme di Agata, infatti è sempre stata educatissima e pacatissima, e la Celentano per questo credo che l'apprezzi e infatti più volte ha detto che sta facendo miglioramenti e l'ha anche indicata come vincitrice di sfide, certo, quando ha i cinque minuti, la Celentano le dice anche cose discutibili, ma non per questo Susy ha mai perso la calma, ed è proprio per questo che la Celentano comunque via via è andata parlando sempre meglio di lei.

Per il resto sono d'accordo con nandolina.

Nandolina said...

XSAIDY
Cara Saidy la penso esattamente come te sul conto di Marta, è la più maleducata all'interno della classe ed è vergognoso che non vengano mai presi provvedimenti, ma purtroppo non è l'unica ad avere determinate inclinazioni: il suo è un atteggiamento che riscontro in molti degli allievi di questa e delle vecchie edizioni. Mi viene pertanto da pensare che sia un fenomeno diffuso e che quindi, essendo seguito da molti, Amici dovrebbe tentare di dare un esempio migliore. Definire Marta un caso limite significherebbe accettare però il comportamento di altri e onestamente io non trovo tollerabile nè quello di Antonino, nè quello di Marco, non trovi?

Saidy said...

Anch'io trovo il comportamento di Antonino inaccettabile, quanto meno non provoca i suoi stessi compagni (la seneggiata fatta ieri da Marta nei confronti di Marina è stata pietosa).
Marco invece l'ho sempre trovato abbastanza educato, ha sempre detto:
'Proverò a farvi ricredere'
'Tenterò di fare meglio'
Certo poi è troppo svagato e si applica poco, e per questo meritava di essere punito, ma visto che Jurman lo ha messo in riga, non ce n'è stato più bisogno.

bimba218 said...

ciao ragazzi...tutto stamattina ho visto sky vivo, e si sno visti sempre i blu ch eprovavano la sigla..poi sono andatia pranzo e maria luigia ha litigato con cassandra e marco!pufffff...io sono dei blu ma stanno sempre a litigà uffaaaa!

GDKypro said...

adesso moooooooooo!!piano piano piano..Non Mi sembra che Marta abbia aggredito la di Michele!Che cosa le ha detto???solo quello che pensava!ce ne fossero persone come lei in questo mondo...c'è da dire che nn l'ha fatto nel migliore dei modi..e su questo non posso darvi torto..ma di qui a ghigliottinarla ce ne passa...!!ma perfavore.....!!

Antoniohbk said...

Ragazzi io ripeto, siccome vedo che si tende molto a colpevolizzare gli alunni: la maleducazione di Marta e l'attegiamento un po'così di Marco sono logicamente cattivi esempi di modello da seguire, ma secondo me l'esempio più palesemente errato è indiscutibilmente quello della scarsissima professionalità di alcuni insegnanti. La signora Grazia Di Michele dovrebbe ricordarsi che lei in vita sua non è mai stata sta grandissima cantante, cioè diciamoci la verità qualcuno di voi ricorda oltre la solita canzone grandi successi suoi?! quindi prima di trattare la gente a pesci in faccia dovrebbe pensare a se stessa. Lei e Palma sono tra le persone meno professionali che io abbia visto in tv cioè palma che per attaccare Jurman offende marco nn si può vedere, o il fatto di prendere delle posizioni così nette è inconcepibile.
La Celentano non è tanto meglio di loro: io di ballerino dico non andrei mai a far un provino per amici per il semplice motivo che se devo essere insultato o accusato di scarso talento soltanto perchè non sono un ballerino classico preferisco starmene nell'ambiente della mia Bari e basta. Cioè la Celentano che si permette di dare addosso a Steve che è un ballerino immenso o che dice a Giulia (talento mostruoso) che non ha talento forse dovrebbe pensare che lei sta lì solo perchè ha un cognome famoso. Perchè io tutta sta celentano qui celentano la non l'ho mai sentita. Poi detto ciò ripeto ciò che accade è quello che gli autori vogliono, altrimenti si prenderebbero provvedimenti seri e alcuni insegnanti sarebbero sotituiti.

GDKypro said...

Cmq scusate io mi son perso un pezzo che sceneggiata tra Marta & Marina???qualcuno mi può dir qualcosa??

Saidy said...

x GDKypro

Marta e Gigia si lamentano che gli altri vanno a letto troppo tardi e che per questo le luci vengono spente dopo l'una di notte e loro non riescono a dormire con le luci accese.
Allora Marina e Gennaro hanno detto a le due di mettersi la mascherina sugli occhi, così non vedono niente oppure di chiedere alla redazione che vengano spente solo le luci delle stanze da letto quando qualcuno va a dormire. Gigia e Marta però volevano che si trovasse un'orario in cui andare tutti a letto (tipo le undici e trenta/mezzanotte).
Marina ha detto che fin quando non fa confusione, e quindi non le disturba, visto che c'è la possibilità di andare a letto quando si desidera, non vuole che qualcuno le imponga un orario anche perché lei la notte studia.
Marta le ha detto che fin quando erano al recidence non studiava la notte e che ora lo fa solo per le telecamere, e che anche questa discussione l'ha fatta perché la riprendono le telecamere.
Allora Marina si è incazzata come una belva dicendo che non può insinuare queste cose, che lei ha sempre studiato dopo cena e la notte.
Gli altri hanno dato quasi tutti ragione a Marina: prima ne ha parlato fuori con Francesco, che aveva tentato di calmarla, mantenedosi abbastanza neutrale però - è un signore - lei si era sfogata dicendo che Marta portava il albergo e nella sua stanza gente sconosciuta, i suoi fans, poi è arrivato Gennaro a riferirle le ultime cose che Marta ha detto e si è arrabbiata nuovamente.
Marina e Marta hanno ricominciato a litigare, anche perché Marta ha iniziato a assumere un'aria di superiorità e di menefreghismo che non è piaciuta a nessuno (per la serie: parla parla, tanto io sono superiore e non ti ascolto), solo Gigia la difendeva.
E così tutti urlavano.
Infine Marta ha litigato con Gehnnaro dicendo che aizza lo scontro e il litigio.

Nandolina said...

X gdkypro:
A volte credo che si perda il senso reale delle cose! Marta aveva lo sguardo fiero, il tono di voce alto, parlava sopra all'insegnante, per spiegarle i suoi problemi e come risolverli...che queste cose le pensasse non lo metto in dubbio, altrimente sarebbe una folle a dirle, questo però non la autorizza ad affrontare a muso duro un insegnante.
Vorresti dirmi che ogni volta che subisci un ingiustizia a scuola reagisci così? Io non me lo sono neanche mai sognata, anche perchè Marta non è senza "peccato", quindi non si può alzar la cresta se in parte si ha torto.

Nandolina said...

Xantonio hbk:
Io però non metterei sullo stesso piano la Celentano e Grazia, la prima è molto più professionale della seconda, che in effetti a me pare non insegni molto ai ragazzi così come palma del resto e rimpiango tanto Luca Pitteri...
La Celentano si mantiene salda ai suoi principi, in fondo le parole dette ad Antonine le ha tirate fuori lui, l'ha esasperata e lei, che comunque è impulsiva, ha sbagliato e ha trasceso..

Fiore91 said...

Concordo con tutto ciò che è stato scritto nella mail... Ed aggiungo che è inutile criticare i professori; può anche essere che i loro metodi di insegnamento siano meno efficaci con qualcuno e più con qualcun altro ma se un alunno ha così poca stima sia dal punto di vista professionale che umano delle persone che stanno lì per insegnarli qualcosa allora che prenda la porta e se ne vada e che si trovi qualcuno fuori di cui ha più stima. E dov'è finito il "ti mando dal preside" delle scuole normali? E' triste che di fronte a tanti tipi di atteggiamenti visti in quest'edizione (tra l'altro da più parti) la produzione non abbia mai deciso di prendere dei provvedimenti seri. Con Marco non ha funzionato nemmeno la regola della messa in discussione del banco (e allora tanto vale toglierle ste regole, se c'è sempre una scappatoia...).

Antoniohbk said...

X Nandolina:

Sì forse dal mio post traspariva un metterle sullo stesso piano, ma non era mia intenzione, in quanto ritengo la Di Michele la meno professionale di tutti e credo sia una cosa abbastanza lampante.

Quello che io contesto alla Celentano sono i modi di fare e la sua mentalità chiusa alla sua specializzazione; chi sta nel mondo della danza sa che di batoste se ne prendono e tante e un corsista non deve mai contestare un insegnante se perchè il comportamento è una cosa fondamentale. Io sono una persona che non contesta mai però sinceramente mi chiedo cosa farei al posto di un Antonino o di una Giulia che sentono questa qui che non capisce che non esiste solo il classico. Cioè secondo te Steve grandissimo ballerino, non sa giudicare una persona, io dico di sì, quindi come fa lei a non vedere oltre questa cavolo di base classica.

Nandolina said...

Per carità; hai ragione (Antonio bhk) sulla competenza di Steve e onestamente io ritengo Giulia bravissima, nonostante il fisico in certi pezzi è splendida, questo conferma il fatto che sia in grado di distogliere l'attenzione da "quello che non ha" (cito lei, perchè mi ha quasi commosso in quel frangente, però la Celentano non dice ciò che ormai tutti (Maria, Garrison...) vogliono che la gente recepisca, lei esprime la sua opinione e non è limitata al lassico per quanto riguarda Giulia. Purtroppo è vero che nonostante tutto se non le si assottigliano le gambe lei in certi corpi di ballo non riuscirà ad entrare, è più probabile allora che un coreografo se ne "innamori" e la scelga come solista, come farebbe Steve, che è più aperto mentalmente di Alessandra...
Con Antonino invece tutto viene distorto dalla scarsa comprensione di lui, che si è fossilizzato su una frase infelice detta dalla C. in un momento di esasperazione... lei a lui contesta l'atteggiamento poco ricettivo...
Poi è vero che è pesante come persona ed esagera e perdespesso occasioni per evitare polemiche...

cri said...

ciao ragazzi volevo sapere se ai provini di amici oltre a portare la tua materia es canto...devi portare anke le altre?se si i pezzi li devi preparare tu a casa o li improvvisi sul momento?spero di avere una rtisposta...grazie a tutti...ciau!